News


  • Progetti di Generazione Cultura

    Sono tanti e uno più bello dell’altro i progetti che vedono impegnati i talenti del terzo gruppo di Generazione Cultura nell’ambito degli stage iniziati a gennaio. Ne avevamo parlato in Tempo di nuovi inizi, intendiamo a partire da questo post e per i prossimi mesi, entrare più nel dettaglio di qualcuno per far conoscere meglio anche a voi questi entusiasmanti progetti. Iniziamo con un interessante esempio di attività di comunicazione e promozione applicata all’ambito museale.

  • Idee di impresa crescono

    Ci eravamo lasciati qualche mese fa comunicandovi “Le idee di impresa dei ragazzi di Generazione Cultura” selezionate per l’accesso al programma di Business Plan Development.
    Ebbene i progetti “Cityviewer” di Elisa Roncaccia, “SpazioCultura” di Martina Furno e “CoolTourMap” di Elisabetta Muratori hanno iniziato a giugno il periodo di incubazione, che sta permettendo loro di consolidare la proposta imprenditoriale presentata grazie al supporto dei docenti della LUISS Business School. Avranno tempo fino a maggio per potenziare il loro progetto e far crescere la loro idea d’impresa.

  • I pensieri del terzo gruppo di talenti di Generazione Cultura

    Come da tradizione abbiamo chiesto ai nuovi talenti arruolati un loro pensiero relativamente alla valorizzazione del patrimonio culturale italiano, alla più grande sfida culturale da affrontare in Italia o ancora al loro sogno professionale. Secondo Alice Pagliazza “Valorizzare il nostro patrimonio culturale significa renderlo accessibile utilizzando le novità del nostro tempo, rispettandone la sua vera essenza.”
    Per Alessandro Viva la più grande sfida culturale in Italia è “Educare alla conoscenza, rinnovare i metodi della comunicazione per una conservazione coraggiosa dell’eredità culturale.”

  • Tempo di nuovi inizi..

    Il nuovo anno segna nuovi inizi per il terzo gruppo dei ragazzi di Generazione Cultura, che terminata la prima fase di lezioni in aula sono ora alle prese con la formazione sul campo presso le oltre 30 Istituzioni culturali partner del progetto. Dislocati su tutto il territorio italiano da Roma a Napoli, Bari, Bologna, Firenze e molte altre città ancora, passeranno i prossimi 6 mesi impegnati nei diversi programmi di stage selezionati ah hoc per ognuno sulla base dei loro curricula e sulle esigenze degli enti ospitanti. Angelica Montemurro, ad esempio, laureata in Scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, si occuperà di didattica dell’arte.

  • Lezioni di Generazione Cultura

    E’ tempo di formazione per i ragazzi di Generazione Cultura. Un mese intensivo di lezioni in aula sulle materie di Digital Transformation e Comunicazione, Marketing dell’arte e della cultura, Adventure Lab, Cultural Project Management, Workshops & Skills Improvement.   In questo periodo dovranno apprendere le basi per introdursi nelle Istituzioni come futuri manager del settore e dimostrare sul campo le competenze acquisite. Molto utile a questo fine è stata la lezione di Jacopo Perfetti, docente, imprenditore e autore di diversi libri, , che ha affrontato la tematica di “Cultura e impresa”.

  • Le aspettative dei ragazzi del 3° gruppo di Generazione Cultura

    In occasione del primo giorno d’aula del terzo gruppo di giovani talenti abbiamo raccolto le prime impressioni e le aspettative dei ragazzi di Generazione Cultura. Diverse sono state le occasioni attraverso cui sono venuti a conoscenza di questa opportunità: a partire dal sito generazionecultura.it, LUISS Business School, il passaparola, gli annunci social fino alla newsletter di Artribune come è successo per Salvatore Cifuni (laureato in Filosofia) che non appena ricevuta la mail si è affrettato a compilare la domanda per l’iscrizione ed oggi è uno dei protagonisti!

  • Generazione Cultura 3 al primo giorno d’aula!

    Ha avuto inizio la prima fase del programma per il terzo gruppo di talenti selezionato ad ottobre. Dopo i saluti di benvenuto di Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School e di Giuliano Frosini, Direttore Public Affairs e Media Communications Lottomatica, sono ufficialmente iniziate le lezioni. Li vedremo impegnati in 200 ore di alta formazione in aula presso la meravigliosa sede di Villa Blanc, con la quale hanno già iniziato a familiarizzare in occasione dell’”Ice Breaking Activity”, una novità riservata a quest’ultima edizione che ha permesso ai ragazzi di iniziare a conoscersi e sciogliere il ghiaccio.

  • Il terzo gruppo di Generazione Cultura

    Si sono chiuse le selezioni per il terzo gruppo di giovani talenti che vedremo presto tra i banchi della LUISS Business School! Con loro inaugureremo la terza edizione di questo bellissimo programma che ad oggi sta coinvolgendo 150 talenti italiani, più di 30 Istituzioni Culturali e ha portato una proposta di collaborazione per già 15 ragazzi.  Come per le prime due tornate sono 50, giovanissimi con una media di 26 anni di età e preparatissimi: 110 è la media delle loro votazioni di laurea. Pronti a immergersi in questo percorso, provengono in misura praticamente pari da Nord (30%), Centro (38%)  e Sud (32%) Italia.

  • Sforniamo talenti

    Fine ottobre è stato tempo di Follow up per il secondo gruppo di ragazzi di Generazione Cultura che si appresta a terminare il percorso iniziato a gennaio. Dai mesi di formazione in aula, agli stage presso le istituzioni l’obiettivo di queste giornate è proprio quello di valutare l’apprendimento ricevuto dai banchi della LUISS Business School alla pratica, illustrando anche eventuali progetti innovativi sviluppati nell’ambito del vissuto sul campo. Sono stati tanti i progetti degni di nota, ma complessivamente si può dire che il passaggio dei ragazzi in queste Istituzioni ha sempre lasciato un segno. La creazione ad esempio di canali di comunicazione più moderni a fianco di quelli più tradizionali..

  • Selezioni in corso!

    Come sapete il 10 ottobre si è chiuso il 3° bando di Generazione Cultura ed è ora tempo di selezioni. Anche questa volta le candidature sono state numerosissime (oltre 500), arrivate da ogni regione d’Italia con una percentuale consistente di quote rosa (75%)! Questo gruppo di giovanissimi ha una media di età pari a 26 anni e oltre la metà si è distinta negli studi percorsi ottenendo la laurea con lode. Tutti hanno maturato esperienza all’estero frequentando Università internazionali grazie ai percorsi di Erasmus universitari di durata pari a sei mesi nella maggior parte dei casi, ma per alcuni di loro (123) anche maggiore.

    Un background accademico che spazia da scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico artistiche (50%) a scienze economico e statistiche (16%) fino ingegneria civile e architettura (9%).